Capo Testa

Capo Testa

La straordinaria bellezza del nostro territorio trova la sua massima espressione a circa 3  km da Santa Teresa Gallura, in una piccola penisola fatta di spiaggie, cale incantevoli e maestose rocce di granito bianco, che donano alle nostre acque un colore unico. Si tratta di Capo Testa, nota già ai Romani per la sua posizione strategica e per l’approvigionamento del granito.

In quest’area magica, in cui tanti riconoscono la presenza di energie curative, è possibile immergersi completamente nella natura e godere di esperienze sensoriali indimenticabili.

E’ consigliabile per questa ragione raggiungere Capo Testa a piedi, attraverso i percorsi natura che la forestale ha amorevolmente tracciato nella macchia mediterranea. Lo spettacolo è assicurato!

Si potrà ammirare il promontorio di Capo Testa, con le sue fantastiche rocce di granito erose dal vento, che si affaccia ad ovest con un perimetro di circa 10km, trovando alla sua destra la vicinissima Corsica ed alla sua sinistra, seppur più lontana, l’isola dell’Asinara.

Appena raggiunto l’istmo sarà possibile visitare le due famose spiagge di Rena di Ponente e Rena di Levante, alle quali è stata assegnata la BANDIERA BLU. La prima caratterizzata da una soffice sabbia bianca ed un fondale basso, la seconda costituita da una bassa scogliera che dirada fino a trasformarsi nella bellissima spiaggia di zia Colomba, ove anticamente sorgeva la colonia romana di Tibula.

Da questo punto, percorrendo a piedi un piccolo sentiero nascosto dalla vegetazione, è possibile raggiungere la bellissima cala di Poltu Zinu, che offre riparo sotto splendidi e profumati ginepri.

Proseguendo sulla strada principale, si raggiunge l’area militare del Faro di Capo Testa. Qui il tempo si ferma e il cuore non può che battere forte in petto. Maestose rocce di granito bianco modellate dal vento, riflettono la luce su acque limpide, donandogli così riflessi indescrivibili. Le stupende Cala Francese e Cala Spinosa resteranno per sempre nei cuori di chi le visita. Un incanto.

Proseguendo ancora sui sentieri che si aprono lungo la stessa via principale, si arriva in 15 minuti alla famosa valle della luna, (Cala Grande). Il cammino verso questo luogo dal fascino incontestabile è caratterizzato da rocce granitiche dalle molteplici forme, a volte simili ad essere viventi, tanto da far pensare all’esistenza di qualche antica leggenda narrante degli antichi abitanti di quei luoghi divenuti per chissà quale motivo enormi guardiani di roccia. Qui la Natura incontaminata è presenza assoluta.

 

Informazioni turistiche
Condividi | Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top